Arciconfraternita SS. Annunziata

L'Arciconfraternita sotto il titolo della Beata Vergine Maria Santissima Annunziata esiste nella città di Ispica fin dal 15mo secolo (intorno al 1453) come "spontaneo affratellamento di vari individui che, in determinati giorni, riunivasi per esercitarsi in taluni atti di pietà e promuovere le opere di beneficenza e culto". Essa è una associazione pubblica di fedeli laici ed ha lo scopo prevalente di culto, carità e formazione degli iscritti e pertanto è retta sotto la superiore direzione del Vescovo Diocesano.
I Confrati partecipano alle assemblee ordinarie e straordinarie dell'Arciconfraternita, individualmente all'eucaristia domenicale e insieme agli altri confrati durante i venerdì di quaresima, le celebrazioni liturgiche della settimana santa, la solennità dell'Annunciazione del Signore, alla processione del Corpus Domini, alla liturgia funebre degli Confrati defunti e a tutte le altre funzioni che vengono stabilite dalla Rettoria, d'intesa con l'Assistente ecclesiastico che è, di norma, il parroco pro tempore della parrocchia (...) A lui è demandata la direzione spirituale dell'Arciconfraternita. (Dallo Statuto dell'Arciconfraternita).

Dati aggiuntivi