Confraternita Maria SS. del Rosario

La Confraternita del SS. Rosario è una delle più antiche e numerose congreghe dell’intera Diocesi di Locri-Gerace. Non si conosce con esattezza il suo anno di fondazione, ma da quanto riportato dal canonico Oppedisano, si apprende che già al momento dell’istituzione della Parrocchia (1609), la Confraternita era esistente e operante da diversi anni.

Sempre lo stesso Oppedisano afferma che nel 1753 si costituì ufficialmente la Confraternita, ma non avendo richiesto la reale approvazione, dopo alcuni anni, la stessa non poté più congregarsi. Chiesta allora la dovuta approvazione, il Re Ferdinando IV, con Regio Decreto del 2 Aprile 1777, concesse il real beneplacito per l’approvazione dell’atto costitutivo e delle regole della congrega, che venne così ufficialmente eretta sotto il titolo di “Santa Maria del Rosario”.

Qualche anno più tardi e precisamente nel 1783 avvenne l’evento più importante nella storia della Confraternita, si verificò il cosiddetto miracolo da Sudura (del Sudore). Durante quell’anno si abbatté sulla Calabria un terribile terremoto che seminò in tutti centri della provincia reggina, morte e distruzione.
Al termine delle scosse si contarono più di 40.000 vittime, ma Benestare per la portentosa intercessione della Madonna del Rosario, venne risparmiato dalle nefande conseguenze di quell’immane catastrofe. Il 7 Febbraio 1783, mentre il terremoto faceva tremare le contrade Calabresi, a Benestare non fu così particolarmente violento. In quello stesso giorno i Benestaresi si affidarono alla benevolenza della Madonna, e da quanto trasmessoci dalla tradizione orale e da una testimonianza scritta di proprio pugno dal parroco del tempo, don Giuseppe Giurato, sappiamo che i confratelli del SS. Rosario decisero di esporre la Vergine del Rosario e di portarla in processione. I fedeli si diressero dapprima verso la località dettaCummentu (situata nel Comune di Bovalino, dove sorgeva il convento di Santa Maria del Gesù), e poi, al rientro a Benestare, la processione fece sosta presso la Chiesa di San Giuseppe. Fu proprio in questa Chiesa che si verificò il prodigioso evento dellaSudura. Mentre si cantavano le litanie dei santi il sisma placò la sua ira e dalla fronte della Madonna si vide grondare del sudore. Il popolo gridò al miracolo. L’autorità ecclesiastica riconobbe il prodigioso evento e concesse che in tale data, in segno di riconoscenza, venisse fatta la processione per le vie del paese. Oggi come allora, il 7 Febbraio è particolarmente sentito dai Benestaresi, ed ogni anno con profonda fede e devozione, si organizza il triduo e la processione.

La Confraternita del SS. Rosario ha nel corso dei secoli, dato il proprio contributo nell’ambito Parrocchiale, e sin dalle proprie origini è stata il fulcro di tutta la vita comunitaria Benestarese. In particolare, in periodi tristi e difficilissimi, i confratelli del SS. Rosario diedero il loro impegno costante, attraverso opere di pietà e carità, verso gli ammalati e verso i più deboli.

Dati aggiuntivi

Media