S'Incontru

Anno: 

Il giorno di Pasqua si rinnova a Oliena il rito di S'Incontru (l'incontro) tra il Cristo risorto e la Madonna che si tramanda da secoli tra uno sfilare di migliaia di persone in costume tradizionale e il trepidare delle fucilate in aria in segno di festa.

Video di Nicolò Catte

S’Incontru

Anno: 

SERRAMANNA - il Cristo Risorto è partito dalla Chiesa di San Leonardo, mentre la Madonna da quella di Sant'Ignazio. Il tradizionale incontro è avvenuto nella piazza Martiri.

Oltre alla presenza dei due parroci, Don Giuseppe Pes e Don Pietro Mostallino, era presente anche il Vescovo di Cagliari Mons. Arrigo Miglio

Video di Paolo Casti

Santa Messa in Coena Domini

Anno: 

La sera del Giovedì Santo viene celebrata la Santa Messa Solenne in Coena Domini, durante la quale il sacerdote ripete uno dei gesti più belli compiuti da Gesù, con la cerimonia della Lavanda dei Piedi. Per questa occasione, la Confraternita prepara dodici cresimandi vestendoli in abito storico. Durante la Santa Messa dopo il canto del Gloria, "s'accappianta" (cioè "si legano") le campane.

Processione del Crocifero

Anno: 

Il Venerdì Santo dalla chiesa di S. Barbara esce il Cristo caricato del patibulum, l'asse orizontale della croce. Sul sagrato viene compiuto un gesto di pietà: la Veronica asciuga il volto del Cristo. Successivamente parte la processione detta del Crocifero. Accompagnato dal triste suono del tamburo, il Cristo seguito dalla Vergine, percorre le strade portando la sua Croce. Dodici volenterosi insieme ai confratelli portano l'imponente simulacro del Cristo. Il triste corteo termina il suo percorso, nella chiesa della Beata Vergine Assunta.

S'Incontru

Anno: 

La mattina di Pasqua alle 10.30 partono due processioni, una dalla chiesa della Beata Vergine Assunta con il Cristo Risorto; la seconda con la Vergine dalla chiesa di Sant'Ignazio da Laconi. I due cortei si congiungono in Piazza Matteotti dove avviene il Rito de "S'Incontru". Dopo essersi corsi incontro, i due simulacri si salutano con tre inchini; a questo punto al suono delle campane e dei fucili caricati a salve, al simulacro della Vergine viene levato il velo del lutto e fatto indossare il velo azzurro della festa. Segue poi la processione per le vie del paese.

Processione di San Giorgio – Moneglia 24 Aprile 2016 – La Cassa processionale portata a spalle dalla Confraternita di Mele

Anno: 

Processione di San Giorgio – Moneglia 24 Aprile 2016 – La Cassa processionale portata a spalle dalla Confraternita di Mele

Domenica 24 Aprile 2016 – Anno Santo giubilare della Misericordia – la Confraternita di Sant’Antonio Abate di Mele ha partecipato alla solenne processione in onore di San Giorgio a Moneglia portando a spalle, con 3 squadre di 14 camalli, la Cassa Processionale del Santo della Confraternita dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine  Maria di Moneglia. La Cassa non veniva portata a spalle da oltre cinquant’anni.

Pagine