Confraternita della Madonna del Lume dal Noviziato (al Capo)

Tutto ebbe inizio nel 1722 quando la Vergine apparsa ad una devota veggente disse: “Proprio così come mi sto mostrando a te, voglio essere dipinta”. In quel momento la Vergine portava in braccio a Se il Suo Figlio Gesù, tratteneva con la Sua mano destra un’anima dal cadere nelle fiamme dell’inferno, alla Sua sinistra giaceva l’Angelo Raffaele in ginocchio, che portava un canestro pieno di cuori, presentato alla Madonna, affinchè potesse illuminarli con grazie e amore. Rivoltasi alla devota le ripeté per tre volte che voleva essere intitolata “MADRE SS. DEL LUME”. La veggente recatasi da un’artista guidò la fantasia ed il pennello di costui fino alla completa realizzazione del primo quadro.
La Confraternita di Maria SS. del Lume al Noviziato – Palermo, fu fondata nel 1736,
S.S. il Papa Clemente XII con Bolla Apostolica del 3 luglio 1737, istituisce il culto alla Madre SS. del Lume. Solo nel 1742 da parte del Cardinale Michelangelo Celesia, vengono approvati regole e statuto che in breve definiscono la Confraternita di Maria SS. del Lume, una Corporazione della quale possono far parte tutti i cattolici. Il suo scopo principale è quello di incrementare il culto alla Madre SS. del Lume. Gli statuti furono rinnovati in definitiva nel 1986. La statua processionale fu scolpita nel 1905 da Francesco Pisciotta, a casa sua, in via del Lume. Il suddetto scultore si ispirò al quadro originale. I Soggetti sono realizzati in pasta di legno, il corpo ed i volti della Madonna e del Bambino Gesù in Terracotta. La festa titolare si celebra l’ultima settimana di Luglio, terminando trionfalmente la Domenica, con la Solenne Processione del Simulacro di Maria SS. del Lume, per le vie del quartiere popolare del Capo (Palermo). Fede e devozione si mescolano con sfarzo e tradizione creando un turbinio di emozioni rare. Tanti fedeli e tante famiglie emigrate si recano tutt’ora al Noviziato per adorare, pregare, acclamare e gridare ancora una volta: “W a Bedda Matri ò Lumi”.
Francesco Paolo Siciliano (dalle informazioni del gruppo su Facebook)
 

Dati aggiuntivi

Media